Trekking

26/08/2012 Capo Foppa (Val Taleggio) – Monte Sodadura

26/08/2012 Capo Foppa (Val Taleggio) – Monte Sodadura
26/08/2012 Capo Foppa (Val Taleggio) – Monte Sodadura
26/08/2012 Capo Foppa (Val Taleggio) – Monte Sodadura
26/08/2012 Capo Foppa (Val Taleggio) – Monte Sodadura
26/08/2012 Capo Foppa (Val Taleggio) – Monte Sodadura
26/08/2012 Capo Foppa (Val Taleggio) – Monte Sodadura
26/08/2012 Capo Foppa (Val Taleggio) – Monte Sodadura
26/08/2012 Capo Foppa (Val Taleggio) – Monte Sodadura
26/08/2012 Capo Foppa (Val Taleggio) – Monte Sodadura
26/08/2012 Capo Foppa (Val Taleggio) – Monte Sodadura
26/08/2012 Capo Foppa (Val Taleggio) – Monte Sodadura
26/08/2012 Capo Foppa (Val Taleggio) – Monte Sodadura
26/08/2012 Capo Foppa (Val Taleggio) – Monte Sodadura
26/08/2012 Capo Foppa (Val Taleggio) – Monte Sodadura
26/08/2012 Capo Foppa (Val Taleggio) – Monte Sodadura
26/08/2012 Capo Foppa (Val Taleggio) – Monte Sodadura
26/08/2012 Capo Foppa (Val Taleggio) – Monte Sodadura
26/08/2012 Capo Foppa (Val Taleggio) – Monte Sodadura
26/08/2012 Capo Foppa (Val Taleggio) – Monte Sodadura
Informazioni Sintetiche:
Percorso: Monte Sodadura
Tempo escursione: 4:05:39
Distanza: 13,81 km
Salita: 849 metri
Discesa: 771 metri
Sentieri: CAI 120,101e tracce per la vetta del Sodadura.
Difficolta: E

Parto alle ore 7,30 in una bella giornata di sole. Da localita Capo Foppa (Val Taleggio) seguo il sentiero CAI 120 che porta al Rif. Gherardi (m.1650) e poi al Rif. Cesare Battisti. Continuo fino alla Bocchetta di Regadur (m.1853) e prendo il sentiero 101 delle Orobie Occidentali, per poi abbandonarlo e raggiungere su tracce di sentiero la cima del monte Sodadura, con croce in ferro e madonnina. Panorama sulla Val Taleggio, Araralta, Baciamorti, Venturosa. La discesa l’ho effettuata scendendo dal versante opposto, in direzione del Rif. Cazzaniga-Merlini. La tappa successiva mi conduce poi alla chiesetta dei Piani di Artavaggio e al al Rif. privato Cesare Battisti per poi ricongiungermi al sentiero dell’andata e con un ultimo passaggio al Rif. Gherardi, mi permette di tornare al punto di partenza. Bella Escursione che mi ha permesso di fare un comodo giro ad anello anche per i Piani di Artavaggio.