Trekking

27/04/2019 Anello Monte Ballerino

27/04/2019 Anello Monte Ballerino
27/04/2019 Anello Monte Ballerino
27/04/2019 Anello Monte Ballerino
27/04/2019 Anello Monte Ballerino
27/04/2019 Anello Monte Ballerino
27/04/2019 Anello Monte Ballerino
27/04/2019 Anello Monte Ballerino
27/04/2019 Anello Monte Ballerino
27/04/2019 Anello Monte Ballerino
27/04/2019 Anello Monte Ballerino
27/04/2019 Anello Monte Ballerino
27/04/2019 Anello Monte Ballerino
27/04/2019 Anello Monte Ballerino
27/04/2019 Anello Monte Ballerino
27/04/2019 Anello Monte Ballerino
27/04/2019 Anello Monte Ballerino
27/04/2019 Anello Monte Ballerino
27/04/2019 Anello Monte Ballerino
27/04/2019 Anello Monte Ballerino
27/04/2019 Anello Monte Ballerino
27/04/2019 Anello Monte Ballerino
27/04/2019 Anello Monte Ballerino
27/04/2019 Anello Monte Ballerino
27/04/2019 Anello Monte Ballerino
27/04/2019 Anello Monte Ballerino
27/04/2019 Anello Monte Ballerino
Informazioni Sintetiche:
Percorso: Anello sul monte Ballerino
Tempo Escursione: 4 ore e 15 minuti
Distanza: km 9,25 km
Ascesa: metri 1007
Discesa: metri 1005
Quota massima: metri 1260
Quota minima: metri 427
Segnavia: CAI 613
Difficoltà: EE

Partenza turbolenta con Matteo da quel di Casazza. Il “turbolenta” è dato dal fatto che ogni tanto il satellitare gioca brutta scherzi. Quindi, raggiunta la Casazza giusta (più precisamente il borgo di Colognola), possiamo partire per la nostra gita…

Parcheggiata l’auto nei pressi della chiesetta seicentesca del paese, dedicata alla Madonna del Carmine, c’incamminiamo lungo via Prati Cambia e successivamente via Bosco Ventrino. Un segnavia indica la doppia direzione del sentiero CAI 613. Noi prendiamo il sentiero di sinistra, identificato come “Sentiero del Murlansi” per la presenza, poco oltre, di un muro a secco. Il sentiero di destra sarà la nostra variante per il ritorno. Proseguiamo per circa 45 minuti nel bosco fino a raggiungere dei tratti molto ripidi incassati lungo la parete della montagna. Questo tratto del sentiero, molto panoramico, è attrezzato con catene metalliche che permettono un’ascesa in sicurezza. In breve, complice, la pendenza costante, raggiungiamo un gruppo di ripetitori, Pieghiamo a sinistra e in breve, proseguendo a mezzacosta lungo il fianco della montagna, ne guadagniamo la vetta, dove a metri 1275 (oltre ad un gigantesco ripetitore che ne rovina il paesaggio), troviamo la croce che ne identifica la cima.

Scattate le foto di rito e goduto della meritata pausa scendiamo dal crinale opposto, seguendo sempre il sentiero CAI 613 che ci permetterà di concludere la giornata con un giro ad anello. In costante discesa attraversiamo le pendici del monte Ballerino, tra i boschi e le fioriture di narcisi e botton d’oro. I panorami spaziano su tutta la pianura, arrivando fino agli Appennini e al lontano monte Rosa, balconi panoramici sulla frenesia della valle. Noi continuiamo fino incrociare la strada sterrata, che con pendenza costante ci riporta all’abitato di Colognola, nostro punto di partenza.