Trekking

20/05/2020 Giretto al bivacco Città di Clusone

20/05/2020 Giretto al bivacco Città di Clusone
20/05/2020 Giretto al bivacco Città di Clusone
20/05/2020 Giretto al bivacco Città di Clusone
20/05/2020 Giretto al bivacco Città di Clusone
20/05/2020 Giretto al bivacco Città di Clusone
20/05/2020 Giretto al bivacco Città di Clusone
20/05/2020 Giretto al bivacco Città di Clusone
20/05/2020 Giretto al bivacco Città di Clusone
20/05/2020 Giretto al bivacco Città di Clusone
20/05/2020 Giretto al bivacco Città di Clusone
20/05/2020 Giretto al bivacco Città di Clusone
20/05/2020 Giretto al bivacco Città di Clusone
20/05/2020 Giretto al bivacco Città di Clusone
20/05/2020 Giretto al bivacco Città di Clusone
20/05/2020 Giretto al bivacco Città di Clusone
20/05/2020 Giretto al bivacco Città di Clusone
20/05/2020 Giretto al bivacco Città di Clusone
20/05/2020 Giretto al bivacco Città di Clusone
20/05/2020 Giretto al bivacco Città di Clusone
20/05/2020 Giretto al bivacco Città di Clusone
Informazioni Sintetiche.
Percorso: Castione della Presolana – Baita Cassinelli – Bivacco Città di Clusone
Tempo Escursione: Circa 4 ore
Distanza: 13,57 km
Ascesa: 974 metri
Discesa: 970 metri
Quota massima: 2100
Quota minima: 1241 metri
Segnavia: CAI 315
Difficoltà: E

Una bella giornata ai piedi della Regina… Alle otto e mezzo sono sul sentiero Cai 315 in compagnia di Michael e Roberta. La nostra destinazione è la facile (ma sempre bella) Baita Cassinelli, che raggiungiamo dopo circa 45 minuti di cammino. Una breve pausa e, complice lo bellissima e calda giornata, decidiamo di ripartire in direzione del Bivacco Città di Clusone. Imbocchiamo il sentiero che risale la Valle dell’Ombra, che tra ghiaioni e fioriture continua con bella vista sulle pareti del Pizzo Corzene. Dopo un’ora di ripido cammino raggiungiamo il bivacco… Il panorama è sufficiente a dimenticare tutti gli sforzi. Ci fermiamo al sole, scattiamo qualche foto, consumiamo il pranzo al sacco e restiamo a goderci la giornata per alcune ore. Recuperate le energie saliamo per alcune decine di metri in direzione della Cappella Savina, per poi ridiscendere lungo il sentiero CAI 325, meglio conosciuto come il “calvario”. Ritorniamo al Passo della Presolana alle 15, quasi dispiaciuti di fare ritorno a casa.